La panacea di ogni male!

Ci fa sorridere come l’UGL abbia deciso, solo oggi, di esprimere il suo dissenso su questioni ampiamente dibattute dal SIULP, e per le quali per mesi è stata cercata una convergenza con tutte le altre sigle sindacali, consci del fatto che l’UNITA’ FA LA FORZA.

Evidentemente qualcuno ritiene che sia più produttivo il clamore di un comunicato di fine ottobre piuttosto che adoperarsi per tutto l’anno alla soluzione di note criticità!

Vogliamo ricordare che grazie agli interventi del SIULP:

  • • le volanti sono state dotate di nuovi prontuari
  • • sono stati compiuti gli accertamenti tecnici su alcuni locali della Questura da destinare ad ufficio redazione atti delle volanti e che entro la fine dell’anno, così ha dichiarato il Questore in sede di verifiche semestrali, verranno effettuati gli interventi idonei per renderli agibili.
  • • è stato più volte sollecitato il riavvio dei corsi di formazione per il rilevamento dei sinistri stradali. Materia su cui ci si batte dal 2009. Corsi che negli anni scorsi non avevano avuto luogo o erano stati fatti a singhiozzo dal personale delle volanti. Basta pensare che pochissimi operatori hanno conseguito la formazione richiesta dalla circolare ministeriale del 2009.
  • • che nell’incontro con il Questore avvenuto alcuni mesi fa, a cui partecipò anche la dott.ssa BAIOCCHI, seguito da ben due comunicati, è stato sottolineato come l’UPGSP non avesse mai affrontato, in sede di aggiornamento di settore, tematiche quali: modifiche normative inerenti al D.lvo del 25 e 26 giugno 2016, la nuova disciplina sull’omicidio stradale e il progetto eva.

E’ innegabile che l’avvicendamento dei Sovrintendenti avvenuto all’UPGSP, ha esposto i colleghi ad un carico di lavoro gravoso, soprattutto per coloro che provenivano da altre regioni. Lo sforzo nel lavorare spesso da soli e in assenza di punti di riferimento, e soprattutto la qualità del lavoro profuso da alcuni, ha dato buoni risultati, peraltro riconosciuti anche dal Questore in più occasioni, non può che essere premiato nelle valutazioni dei rapporti informativi. Solo un cieco, non riuscirebbe a vedere o ad apprezzare il lavoro di questi operatori di polizia. Non ci rimane che sperare che il Dirigente delle volanti, che redige i rapporti informativi, sia dotato di una buona vista!

Condividiamo infine quanto detto dall’UGL, nel suo ultimo comunicato, su un annoso e ormai noto problema, che l’attuale dirigenza non è stata mai in grado di risolvere, ovvero, sul fatto che i colleghi delle volanti siano gli unici operatori di Polizia a non poter fruire dei c.o. quando ne hanno bisogno… ma solo quando è possibile!

Auspichiamo in futuro, una maggiore collaborazione tra tutte le sigle sindacali, al fine di poter perseguire con maggior forza obbiettivi comuni.